COME TROVARE L’ASSISTENTE PERSONALE PERFETTA PER TE

Qualche consiglio per non sbagliare…

Lungo il mio percorso lavorativo ho fatto vari colloqui per posizioni di Assistente Esecutiva e Personale e posso affermare che non c’è UN modo specifico per trovare l’Assistente Perfetta.

Ci sono però alcuni elementi che ti aiuteranno nel processo di scelta:

1) Identifica bene i tuoi bisogni e stabilisci le tue aspettative
Essere chiari sul tipo di supporto di cui hai bisogno è fondamentale.
Se vuoi un’assistente con un’abilità particolare e non lo menzioni sarà facile che poi la persona prescelta, pur di alto livello, non ne sia in possesso e quindi non vada bene per te.

  • –> CONSIGLIO: Specifica subito le tue esigenze nella maniera più dettagliata possibile per non avere problemi in futuro

2) Pianificare il budget che vuole investire e la crescita di carriera che intendi offrire

Le migliori assistenti personali sono difficili da trovare e a volte anche da trattenere in quanto molto richieste. Devi avere ben presente il ruolo che la tua assistente dovrà giocare all’interno della tua vita professionale e privata.

Il tuo processo di selezione dovrà includere oltre ai risultati che richiedi anche le aspirazioni delle candidate. Se quella che sceglieresti aspira a lavorare con un miliardario dotato di yacht da 50 metri mentre tu hai solo un appartamento a Riccione quella ovviamente NON è la persona che fa per te! E lo stesso discorso vale nel caso opposto…

  • –> CONSIGLIO: Oltre al tuo budget tieni in considerazione le aspirazioni delle candidate 

3) Preparati a delegare, fidarti e condividere

La tua assistente sarà al tuo fianco fra alti e bassi e diventerà il tuo braccio destro strategico nel tempo. Tenerle nascosti certi dettagli non ti porterà alcun vantaggio. Per fare il miglior lavoro possibile anche lei dovrà avere un quadro generale delle situazioni da gestire: solo se avrà tutte le informazioni necessarie e opererete sulla stessa lunghezza d’onda sarà in grado di servirti al meglio. Semplice.
A seconda del livello di Assistente Personale che stai per assumere considera che a un certo punto le delegherai un numero sempre crescente di attività: in altre parole le affiderai la tua vita finanziaria e privata.

  • –> CONSIGLIO: scegli una persona che ti ispiri la massima fiducia, con cui ci sia empatia e che ti dia garanzia di totale riservatezza

4) Metodologia di ricerca

“Networking” o inserzione di lavoro tradizionale? La scelta dell’uno o dell’altro metodo dipende dalla tua situazione, dal network di conoscenze che hai e dal budget che intendi investire. Se sei una celebrità o un imprenditore di alto livello vorrai utilizzare sia le tue conoscenze che i modelli tradizionali. Il network di conoscenze spesso è il modo migliore per trovare un’ottima assistente, anche se in verità le vere gemme sono online alla ricerca del giusto datore di lavoro.
LinkedIn è un’ottima fonte di candidate esperte. Molte avranno anche siti web personali o professionali e profili social media che consiglio di esaminare attentamente.

Quando pubblichi la tua ricerca, cerca di dettagliare il più possibile il profilo in modo da attirare solo le persone con le caratteristiche giuste e fare già una prima scrematura.

Non citare il livello di retribuzione né i benefits offerti: saranno entrambi oggetto di contrattazione in fase di colloquio.

In aggiunta chiedi una lettera di presentazione personale in cui le candidate parlino di ciò di cui sono più orgogliose: i risultati e i successi ottenuti da una potenziale assistente al di fuori del lavoro sono un ottimo elemento utile per valutarne la personalità che rappresenta un fattore determinante per una scelta oculata.

  • –> CONSIGLIO: nel processo di selezione utilizza un mix di metodi ed elementi in modo da avere un quadro completo della persona che sceglierai

5) Colloqui e selezione

Consiglio di iniziare il processo di selezione con una telefonata o una video intervista con un tuo collaboratore, in modo da filtrare le candidate e ottenere una rosa di 2 o 3  assistenti che poi avranno accesso al colloquio con te.
Il curriculum accademico è utile ma non fondamentale per scegliere l’assistente più qualificata. La natura del lavoro è molto personale e la candidata prescelta dovrà lavorare per te e con te quotidianamente: oltre alle esperienze curriculari dovrai quindi considerarne anche e soprattutto gli aspetti caratteriali e le soft skills.

Il tuo processo decisionale dovrebbe riflettere il tuo stile ed essere creativo. Io ho avuto colloqui con potenziali capi duranti cene di gala o viaggi di lavoro!
A volte vedere come qualcuno viaggia o tratta le altre persone può essere fondamentale ai fini della scelta finale.

  • –>CONSIGLIO: nel processo di scelta considera un mix di hard e soft skills

Per concludere:
Ricordati che il rapporto con un’ Assistente Personale si plasma nel tempo e dev’essere improntato a rispetto e considerazione reciproci.
Se nel corso del tempo sorgono dei problemi, una comunicazione aperta, onesta e pro- attiva aiuta molto a trovare delle soluzioni.
Mantieni la distanza professionale, ma assicurati di valorizzare la tua collaboratrice: una grande assistente personale darà il meglio di sé e diventerà per te insostituibile se si sentirà apprezzata.

Non mi resta che augurarti buona fortuna!

Se c’è qualcosa che posso fare per te, contattami: sarò lieta di conoscerti!

Seguimi sui Social e non ti perdere i prossimi articoli!

A presto,

Cristiana

Facebook: cristianacarbonipa

Linkedin: cristianacarboni

Instagram: Cristiana.Carboni

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *